Salta al contenuto principale

Domenica 25 agosto: intitolazione della biblioteca a Milli Martinelli

Pubblicato Venerdì, 23/08/2019 - 21:59

Milli Martinelli ha creduto nella biblioteca di Bormio tanto da voler divenire volontaria per la cultura. Negli ultimi anni il suo senso di appartenenza a questa realtà l'ha portata a proporre e a sostenere diverse iniziative, alcune delle quali l'hanno vista protagonista in prima persona. Le sue serate dedicate ai grandi narratori russi erano un forte richiamo per residenti e turisti che ne hanno potuto apprezzare le sue doti di divulgatrice e la sua capacità di avvicinare il pubblico a nuovi saperi alimentando il desiderio di conoscenza e declinando il concetto di diritto all’arte e alla cultura per tutti. 

Le proposte suggerite o curate da Milli hanno arricchito il calendario della biblioteca civica, ma non solo; hanno anche rafforzato la vitalità di un luogo destinato a divenire punto di incontro tra le persone e non solo deputato alla consultazione e al prestito dei documenti.

Proprio per la dedizione dimostrata da Milli nei confronti della biblioteca, come preannunciato nel mese di aprile, domenica 25 agosto alle ore 17.00 avverrà la cerimonia di intitolazione della biblioteca a suo nome.

 

Milli Martinelli (21 aprile 1926 –  17 agosto 2018)
Milli Martinelli, figlia dello storico bormino Ulrico Martinelli e Anita Ferrari, è stata una studiosa, scrittrice e slavista. Dapprima promotrice dell’insegnamento della cultura russa presso l’Istituto Creppi di Monticello Brianza (1974 al 1981), ha testimoniato il suo amore per essa con anni di docenza all’Università IULM di Milano.
Una tra le più raffinate traduttrici dal russo, nella sua lunga carriera di autrice ha pubblicato numerosi saggi critici, tra i quali:
Antologia della letteratura russa Milano, Fabbri, 1969 (2 voll., con Giovanni Buttafava)
Teatro satirico russo 1925-1934, Milano, Garzanti, 1979
Russia: l'ultimo inganno. Forse il diavolo ha acceso ancora le luci, Milano, Baldini & Castoldi, 1995 (ristampa nel 2018)
Michail Afanas'evič Bulgakov, Tutto il teatro, Milano, BUR, 2004
Il Settecento russo: storia e testi della letteratura russa, Milano, UNICOPLI, 1997
Leggere Dostoevskij: viaggio al centro dell'uomo, Milano, UNICOPLI, 1999
Intensa anche la sua attività di traduttrice dalla lingua russa. Si ricordano:
Ivan Sergeevič Turgenev, Tutti i romanzi; Rudin; Un nido di nobili; Alla vigilia; Padri e figli; Fumo; Terra vergine, Milano, Mursia, 1959 (con altri)
Lev Tolstoj, Racconti e novelle 1852-1886, Milano, Mursia, 1960 (con altri)
Lev Tolstoj, Teatro; Scritti autobiografici, Milano, Mursia, 1960 (con altri)
Michail Afanas'evič Bulgakov, I giorni del Turbin; Ivan Vasilevic; La corsa, Milano, Bompiani, 1968 (con Giovanni Buttafava)
Aleksandr Isaevič Solženicyn, Il cervo e la bella del campo; Una candela al vento, Torino, Einaudi, 1970
Racconti di un pellegrino russo, introduzione di Cristina Campo, 1ª ed., Milano, Rusconi, 1973
Aleksandr Nikolaevič Ostrovskij, La foresta, Verona, Anteditore, 1976
Jurij Oleša, La congiura dei sentimenti, Verona, Anteditore, 1976
Lev Tolstoj, Chadzi-Murat, Milano, Emme, 1976
Michail Afanas'evič Bulgakov, Il maestro e Margherita, Milano, BUR, 1977
Nikolaj Ėrdman, Il mandato, Milano, Feltrinelli, 1977
Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo, Milano, Rusconi, 1989
Edvard Radzinskij, Una vecchia attrice nel ruolo della moglie di Dostoevskij, Milano, Ricordi, 1989
Lev Tolstoj, Resurrezione, Trento, Gente, 1989
Vladimir Gubarev, Il sarcofago, Milano, Il lichene, 1987 Michail Afanas'evič Bulgakov, La guardia bianca, Milano, BUR, 1990
Michail Afanas'evič Bulgakov, Appunti di un giovane medico, Milano, BUR, 1990
Michail Afanas'evič Bulgakov, Romanzo teatrale: le memoria di un defunto, Milano, BUR, 1992
Fëdor Dostoevskij, Memorie dal sottosuolo, Milano, Rizzoli, 1995 
Nel 2008 ha esordito nella narrativa con il romanzo Storia di un’idiota, Archinto editore, a cui ha fatto seguito nel 2016 la raccolta di racconti Ancora e sempre aprile, edito dalla Biblioteca dei libri perduti.

Proprio nel 2008, con l’intensificazione dei periodi di soggiorno a Bormio, sua terra natale, Milli è entrata in contatto con la realtà della biblioteca civica con la quale ha iniziato a collaborare da subito attivamente. Numerosi sono gli eventi da lei supportati che hanno favorito, tra le altre cose, la collaborazione con altri docenti universitari. Il suo marcato interesse per la biblioteca e la sua volontà di mettersi a servizio della comunità l’hanno portata, nel 2013, a diventare volontaria della cultura.
Tra gli eventi, ospitati dalla biblioteca di Bormio, che l’hanno vista protagonista in prima persona, si ricordano:
14, 21, 28 agosto 2013: Un viaggio al centro dell’uomo. Leggere Dostoevskij per capire la crisi del nostro tempo
11 agosto 2014: Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov 
Mercoledì 12 agosto e Venerdì 21 agosto 2015: La narrativa di Lev Tolstoj e Anna Karenina 
Lunedì 22 agosto 2016: Racconti di Pietroburgo di Nicolaj Gogol 
Giovedì 31 agosto 2017: L’ultimo inganno. Forse il diavolo ha acceso ancora le luci. Milli Martinelli illustra la Russia vista attraverso i propri occhi.

Comune di Bormio

Via Buon Consiglio, 25
23032 Bormio (SO)
Codice fiscale: 00099580144 P.IVA: 00099580144 
Tel. +39 0342 912211
Fax +39 0342 912201
Codice IPA: c_b089
Codice Univoco: UF3W25
Email: info@comune.bormio.so.it
Pec: bormio@pec.cmav.so.it

Orari

UFFICI COMUNALI
c/o Centro Servizi - Via Don Peccedi, 1 - 23032 Bormio (SO)

Fax  +39/0342 912201 - ufficio protocollo


Tributi, commercio e guardia boschiva, manutentivo, ragioneria
mattino: da lunedì a giovedì dalle 08.30 alle 12.30 
pomeriggio: da lunedì a giovedì dalle 14.00 alle 18.00 
venerdì dalle 08.30 alle 12.30 


Polizia Locale 
mattino: lunedì e giovedì dalle 08.30 alle 12.00 


Ufficio tecnico, edilizia privata e opere pubbliche 
(c/o Via Buon Consiglio, 25) 
mattino: da lunedì a giovedì dalle 11.00 alle 12.30 
venerdì dalle 10.30 alle 12.00


Anagrafe, elettorale, leva
da lunedì a venerdì dalle 09.00 alle 12.00 
martedì e giovedì pomeriggio: 
dalle 14.30 alle 17.30 1 ^ e 3^ sabato del mese dalle 09.00 alle 12.00


UFFICIO PROTOCOLLO
mattino: da lunedì a giovedì dalle 08.30 alle 12.30 
pomeriggio: da lunedì a giovedì dalle 14.00 alle 16.00 
venerdì dalle 08.30 alle 12.00  

 

Archivio
martedì: dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18
previa richiesta allo 0342 912241

torna all'inizio del contenuto