Salta al contenuto principale

Divieto di accensione fuochi

Pubblicato Lunedì, 30/12/2019 - 18:22

Il Sindaco, considerato il lungo periodo caratterizzato da assenza di precipitazioni, associato al riposo vegetativo delle colture erbacee e arboree con accumulo al suolo di materiale vegetale in avanzato stato di essicazione;
visto che durante le festività natalizie ed in particolare durante la serata dell’ultimo giorno dell’anno è consuetudine celebrare detto periodo di festività ed eventi particolari con il lancio di petardi, fuochi artificiali, botti di vario genere e attività pirotecniche;
visto il Decreto del Ministero dell’Interno datato 05/08/2008 ed in particolare l’art. 1 “incolumità pubblica e sicurezza urbana”
vista la Legge n. 125 del 24/07/2008 e la Legge n. 94 del 15/07/2009 in materia di sicurezza pubblica;
visto l’art. 54, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, che assegna al Sindaco la competenza all’adozione di provvedimenti contingibili e urgenti, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini;

ORDINA

Il divieto assoluto su tutto il territorio comunale, fino alla revoca della presente di:
- Bruciare materiale vegetale proveniente da attività agricole e/o forestali;
- Accendere fuochi, con qualsiasi finalità e l’utilizzo di apparecchiature a fiamma libera e/o elettrici che producano faville, in prossimità di boschi, terreni agricoli, incolti, nonché lungo le strade Comunali, Provinciali e consorziali ricadenti nel territorio comunale;
- Accendere, lanciare e sparare fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e l’esercizio di attività pirotecniche in qualsiasi luogo pubblico o privato;
- Gettare fiammiferi, sigari, sigarette e/o mozziconi in prossimità e/o in presenza di materiale vegetale infiammabile nonché compiere ogni altra attività dalla quale possano scaturire scintille o avere origine fiamme libere con conseguente pericolo di innesco di incendio;
- Sostare e/o parcheggiare autovetture a contatto con l’erba secca o sterpaglie essiccate.

Sono esclusi dalla presente disposizione gli spettacoli pirotecnici programmati per le festività, preventivamente autorizzati dalle Autorità competenti e svolti in condizioni di massima sicurezza.

È revocata ogni precedente ordinanza in merito.

Resta ferma l’applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste da leggi e regolamenti
per le violazioni alle disposizioni della presente ordinanza, che comportano l’applicazione di una
sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 ad € 500,00.

Comune di Bormio

Via Buon Consiglio, 25
23032 Bormio (SO)
Codice fiscale: 00099580144 P.IVA: 00099580144 
Tel. +39 0342 912211
Fax +39 0342 912201
Codice IPA: c_b089
Codice Univoco: UF3W25
Email: info@comune.bormio.so.it
Pec: bormio@pec.cmav.so.it

Orari

UFFICI COMUNALI
c/o Centro Servizi - Via Don Peccedi, 1 - 23032 Bormio (SO)

Fax  +39/0342 912201 - ufficio protocollo


Tributi, commercio e guardia boschiva, manutentivo, ragioneria
mattino: da lunedì a giovedì dalle 08.30 alle 12.30 
pomeriggio: da lunedì a giovedì dalle 14.00 alle 18.00 
venerdì dalle 08.30 alle 12.30 


Polizia Locale 
mattino: lunedì e giovedì dalle 08.30 alle 12.00 


Ufficio tecnico, edilizia privata e opere pubbliche 
(c/o Via Buon Consiglio, 25) 
mattino: da lunedì a giovedì dalle 11.00 alle 12.30 
venerdì dalle 10.30 alle 12.00


Anagrafe, elettorale, leva
da lunedì a venerdì dalle 09.00 alle 12.00 
martedì e giovedì pomeriggio: 
dalle 14.30 alle 17.30 1 ^ e 3^ sabato del mese dalle 09.00 alle 12.00


UFFICIO PROTOCOLLO
mattino: da lunedì a giovedì dalle 08.30 alle 12.30 
pomeriggio: da lunedì a giovedì dalle 14.00 alle 16.00 
venerdì dalle 08.30 alle 12.00  

 

Archivio
martedì: dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18
previa richiesta allo 0342 912241

torna all'inizio del contenuto